F.C. Sassari Torres Femminile: domenica il big match contro il Pontedera

Dopo la vittoria per 6-1 contro l’Imolese F&M, l’F.C. Sassari Torres Femminile, si appresta ad affrontare il big match con il Pontedera. Le toscane occupano al momento la vetta della classifica del Girone C, ma hanno una gara in più rispetto alle rossoblù. Il Pontedera, allenato da un mister esperto come Renzo Ulivieri (232 panchine in Serie A ndr), si presenta a questa partita con un bottino di 5 vittorie, ottenute contro Res Women, San Miniato, Bologna, Grifone Gialloverde e Pistoiese e 1 pareggio contro l’Arezzo alla seconda giornata.
In 6 partite, le granata, hanno realizzato 14 gol (6 della sola Natasha Carrozzo) e subito solo 1 rete, a dimostrazione del fatto, che le rossoblù si troveranno davanti una squadra solida e attrezzata per fare il salto di categoria.
La Torres Femminile, dal canto suo, ha totalizzato 5 successi nelle prime 5 giornate realizzando ben 26 gol, con una media che supera i 5 gol a partita e proverà a conquistare la vetta della classifica, in quella che è fino ad ora, la partita più importante della stagione. Con un successo, infatti, le rossoblù di mister Desole, si porterebbero a +2 dal Pontedera e con una gara da recuperare. Il Riccione, che nella scorsa giornata è incappato nella prima sconfitta stagionale, se la vedrà invece con l’Arezzo, che al momento occupa la nona posizione (su 12 ndr), con 5 punti in 6 partite.

Le altre partite della giornata:

Bologna – Grifone Gialloverde 
A.S.D. Res Women – LF Jesina Femminile
A.S.D. Femminile Riccione – A.C.F. Arezzo 
G.S. San Miniato – C.F. Pistoiese 
Spezia Calcio Femminile – Imolese F&M

In occasione della sfida contro l’Imolese, mister Desole, ha schierato titolare Silvia Iannetti, che dopo i 10′ giocati a Jesi, è tornata nelle 11 iniziali, 8 mesi dopo l’infortunio, subito proprio nella sfida con le romagnole, lo scorso 17 marzo. Di seguito le sue parole.

Sei tornata titolare dopo 8 mesi proprio contro l’Imolese. Quali sono state le tue sensazioni quando il mister ha detto che saresti stata tra le prime 11?

Col mister ho un rapporto di stima reciproca: mi trovo bene con la sua idea di calcio e questo è sicuramente stimolante. Ogni settimana ci alleniamo intensamente e quando ho saputo di essere titolare, mi son fatta trovare pronta.

Quali sono gli obiettivi di Silvia in questa stagione?

Per quanto riguarda quello con la squadra, quest’anno è importante centrare l’obiettivo promozione. Personalmente, invece, miro a tornare a giocare a calcio, nel modo più completo possibile.

Ha influito per te l’aver giocato solo quegli 8 minuti a Jesi, per l’inserimento negli schemi dell’allenatore?

Venivo da un paio di allenamenti con il gruppo, quindi aveva rappresentato più che altro un messaggio di fiducia, dopo il mio lungo stop.

Questa settimana si va a Pontedera per giocare una partita molto importante, dato che le toscane occupano il primo posto in classifica. Come vi sentite?

Incontriamo il nostro diretto avversario. Loro hanno un grande allenatore come Renzo Ulivieri, che ha guidato anche squadre di Serie A e buonissime individualità, per citarne un paio Carrozzo e Del Prete. La prima sta guidando l’attacco toscano con 6 reti in altrettante partite, mentre la Del Prete ha vinto 2 Coppe Italia con Reggiana e Tavagnacco. Sarà una partita tosta, ma noi siamo pronte e dimostreremo la maturità di questa squadra.

Condividi

Related Post