F.C. Sassari Torres Femminile: nuovi progetti per il sociale

Nelle ultime stagioni l’F.C. Sassari Torres Femminile si è costantemente impegnata sul sociale, sviluppando il filone #infuorigioco legato a bullismo e SLA e quest’anno cercherà di affrontare il tema alimentazione e benessere, non solo nelle fila interne, ma anche nelle scuole cittadine e dell’hinterland. L’alimentazione rappresenta un elemento molto importante nella vita di uno sportivo (e non solo…) e attraverso le testimonianze di una figura esperta, quale quella della dottoressa, tricologa e nutrizionista Alessandra Masala, anche gli studenti potranno capire quanto sia importante il benessere fisico. La dottoressa infatti sarà presente, insieme a una delegazione di giocatrici della Prima Squadra a tutti gli appuntamenti, coadiuvata dalla giovane collega Francesca Scarpa.
Secondo alcuni studi, il 46% della popolazione adulta italiana è sovrappeso e quindi informare i giovani fin da subito sui disagi che provoca una cattiva alimentazione, può essere un iniziale step per abbassare questa percentuale, che sta crescendo in maniera esponenziale negli ultimi anni.

A riguardo è intervenuta la stessa Dottoressa Masala:

“Sono stimolata e affascinata anche dall’idea di andare nelle scuole perché è giusto far capire ai giovani quanto sia effettivamente importante un sano stile di vita, sia che si pratichi sport a livello agonistico, che amatoriale, sia soprattutto per chi, anche in virtù dell’attività da studente, pratichi una vita sedentaria. E’ importante che tutti conoscano le difficoltà che ha una persona sovrappeso e i rischi che si corrono: una persona obesa vive mediamente diversi in meno di una che ha il suo peso forma. Questo potrebbe bastare per attirare ancora di  più l’attenzione dei  giovani e non solo”.

Si è detto soddisfatto anche il Presidente dell’F.C. Sassari Torres Femminile Andrea Budroni:

“L’obiettivo del nostro progetto #conlatorresnelcuore è quello di riportare in alto i colori rossoblù, non solo sul campo, ma anche  attraverso l’impegno sul sociale e lo sviluppo dell’Academy. Negli ultimi anni abbiamo provato a dimostrare agli studenti sassaresi come riconoscere il bullismo e come sconfiggerlo, grazie all’aiuto degli amici e soprattutto della famiglia. Nel maggio 2018 a Bono abbiamo giocato anche una partita di beneficienza, il cui incasso è andato alla ricerca sulla SLA. Quest’anno, invece, grazie alla dottoressa Masala, proveremo a istruire i giovani studenti sassaresi e dell’intero hinterland, sull’importanza della buona alimentazione. Noi non vediamo l’ora d’iniziare”.

Condividi

Related Post