L’F.C. Sassari Torres Femminile protagonista dell’evento “Aspettando la giornata internazionale contro la violenza sulle donne”

Nella giornata di ieri (16 novembre ndr), le ragazze dell’ F.C. Sassari Torres Femminile hanno partecipato all’evento “Aspettando la giornata internazionale contro la violenza sulle donne”, organizzato dai volontari di “Cittadinanzattiva in Sardegna” e la Conad di Via Gramsci, che ha gentilmente offerto gli spazi per la riuscita dell’evento. Insieme ai volontari, una delegazione di giocatrici rossoblù ha distribuito ai clienti del supermercato alcune brochure informative e gli ombrelli “Al riparo dalla violenza”.
L’evento, che ha coinvolto tutta la Sardegna (si è svolto anche a Cagliari, Carbonia, Iglesias e Oristano ndr), anticipa, come detto, la “Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne”, che si svolgerà il 25 novembre ed è ormai giunta alla sua 25esima edizione.
La lotta contro la violenza sulle donne è una tematica molto importante e la Torres Femminile, ancora una volta, si dimostra a fianco del sociale, come dichiara lo stesso Presidente Andrea Budroni:

“Da quando abbiamo ricostituito la Torres Femminile nel 2016, dichiara il numero 1 del sodalizio rossoblù, ci siamo sempre impegnati quotidianamente nel sociale: aiutare e sensibilizzare sono per noi dei verbi quotidiani. Se poi troviamo, come nel caso di Conad Via Gramsci, un partner importantissimo, siamo ancora più contenti perché non siamo soli e possiamo dare un grande segnale

Ci saranno altri progetti con la Conad di Via Gramsci?

Questo è solo il primo e da qui a fine stagione, avremo altri progetti da sviluppare sia con la Conad di Via Gramsci, sia con altri partner.

Abbiamo sentito anche, Fabrizio Piras, amministratore delegato di Filangera-Conad Sassari.

Da dove nasce l’idea di organizzare questo progetto con Cittadinanzattiva in Sardegna?

E’ un progetto a livello nazionale: il nostro motto “persone oltre le cose”, ci porta ad attivare una serie di iniziative di carattere sociale. Ci sembrava opportuno, vista la vicinanza della”Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne” (25 novembre ndr), anticipare l’evento e dare maggior risalto a quest’evento. Via Gramsci ha un organico con una presenza femminile molto forte e inoltre ci è sembrato corretto invitare anche l’F.C. Sassari Torres Femminile.

Perché la scelta di chiamare la Torres Femminile?

E’ facile rispondere: siamo a Sassari, la Torres Femminile chiaramente rappresenta, insieme ad altre associazioni sportive, la città di Sassari ed essendo ancora adesso la squadra più  titolata d’Italia, non poteva che essere un onore per noi creare una sinergia sotto questo punto di vista. 

Pensa che questo tipo di iniziative possano aiutare a sensibilizzare la lotta contro la violenza sulle donne?

Credo che ci sia bisogno di attività come questa e che debbano essere sempre più frequenti: le persone devono essere educate sempre di più, perché è facile creare eventi e sensibilizzare, ma poi ci si dimentica quanto siano effettivamente importanti queste iniziative. Più se ne fanno e meglio è, soprattutto per il bene della comunità: sono tematiche di carattere sociale e non bisogna mai fare un passo indietro. 

 

Condividi

Related Post