Serie C, 16a giornata, San Marino Academy-FC Sassari Torres Femminile: big match del weekend, gara fondamentale per le rossoblù

SASSARI – Dopo la sosta del 24 febbraio, il Girone C riparte con il big match della 16a giornata, ossia la sfida tra San Marino Academy e Torres Femminile. Scontro al vertice molto importante per entrambe ma anche per le inseguitrici: la capolista San Marino non può permettersi passi falsi poiché potrebbe riaprire definitivamente il campionato, anche in previsione dei risultati che arriveranno da Pontedera-Jesina e dall’altro big match di giornata Bologna-Perugia. Le sassaresi, terze a -4 dalla vetta e superate dal Pontedera al secondo posto nel recupero della 12a giornata (vittoriosa per 3-1 sul campo della San Paolo), devono necessariamente portare a casa i 3 punti se vogliono ambire alla vittoria del campionato.

In soli 4 punti, dunque, sono raggruppate ben 5 squadre: battistrada il San Marino con 36, segue il Pontedera con 34 e il terzetto Torres Femminile, Perugia e Bologna a quota 32. Considerato lo scontro diretto tra quarta e quinta, e con il Pontedera che giocherà in casa contro la Jesina, sesta in classifica, il campionato metterà di fronte le prime sei della classe che possono rimettere tutto in gioco in soli 90 minuti.

Per tutte le concorrenti, dunque, la vittoria è obbligatoria e molto dipenderà dal risultato che maturerà a San Marino. La Torres Femminile, attualmente la più forma del campionato, è reduce da 7 vittorie consecutive, mentre la capolista ha collezionato 6 vittorie ed 1 pareggio, numeri che mettono in evidenza la forza delle due squadre e che danno ulteriori indicazioni su che partita sarà, sicuramente molto combattuta e votata all’attacco come testimoniano i due stili di gioco messi in mostra dalle due squadre.

Tuttavia, la Torres Femminile ci crede e andrà a giocarsela per cercare di ottenere un risultato positivo: “La gara di domenica è importantissima perché ci permetterebbe di accorciare le distanze dalla capolista San Marino – dichiara il presidente Andrea Budroni ai nostri microfoni -. Con una vittoria potremmo arrivare a ridosso della prima posizione con un distacco di -1 e avrebbe una doppia valenza sul campionato: metteremmo in crisi proprio la capolista che potrebbe perdere la prima piazza se il Pontedera dovesse vincere contro la Jesina. Inoltre, la conquista dei 3 punti ci darebbe ulteriori certezze sulla nostra forza e sul valore del gruppo, una dettaglio da non trascurare e che contribuirebbe a dare delle consapevolezze maggiori per giocarsela contro tutti in questo campionato. Dopo un avvio in salita le ragazze mi stanno ripagando benissimo, speriamo di ribaltare il risultato dell’andata con una bella vittoria che ci darebbe la possibilità di continuare a sognare il primo posto. Ho totale e completa fiducia nelle ragazze e nel mister, abbiamo lavorato bene e in totale sintonia anche nel mercato invernale portando a Sassari alcune ragazze che hanno determinato la nostra ascesa in classifica. La nostra stagione è molto esaltante e non è finita qui: dobbiamo giocare altre 7 finali, la prima è la sfida di domenica e cercheremo di vincere per continuare a sognare, dunque rimanere nelle zone alte della classifica e accorciare le distanze cercando di mettere ulteriore pressione sia a chi ci sta davanti ma anche alle inseguitrici”.

L’appuntamento è fissato per domenica 3 marzo sul campo di Acquaviva alle ore 14:30.

Stefano Migheli – www.sassaritorresfemminile.it

Condividi

Related Post