Doppio incarico in società per l’esperto tecnico sassarese

La Sassari Torres Femminile ha scelto di affidare l’incarico di Head Of Academy Development a Massimiliano Ribichesu. Il tecnico sassarese guiderà anche la formazione Primavera subentrando a Mister Pier Paolo Casu, a cui la società del Presidente Budroni, riconosce ogni merito nella crescita sportiva di un gruppo di ragazze eccezionali ed augura le migliori fortune.

Ribichesu, nato come allenatore di calcio a 5 nella Ichnos si sposa presto con il calcio a 11 quando, insieme ad una grande giocatrice della Torres femminile, Sara Casu, viene chiamato a curare la scuola calcio del Latte Dolce. Un’esperienza che, insieme, porteranno avanti per ben 6 anni prima di portare il proprio bagaglio in un’altra grande società che lo ha fatto crescere come allenatore affidandogli tutte le categorie, dai pulcini fino ad arrivare agli allievi: la Lanteri. Qui arrivano i maggiori successi personali e societari facendo crescere giocatori che ora fanno la fortuna di tante squadre a partire dal Cagliari e Olbia con Roberto Biancu, e con altri giocatori contesi, oggi, tra le squadre di serie D ed Eccellenza regionale. Dopo tanti successi, tra cui un campionato regionale Fascia B vinto e l’accesso al campionato Élite regionale, con la finalissima persa contro i “cugini” del Latte Dolce. Segue un’altra fortunata esperienza al Cus Sassari, Torres maschile (cat. Allievi) e nell’ultima travagliata stagione alla Pol. Ossese.

LE PAROLE DI ALFREDO PALA:

“Un uomo coerente e fedele alle proprie idee e dalla grande attitudine al lavoro di gruppo. Dalla forte propensione relazionale. Competente, preparato e titolato a far crescere un’area a noi molto cara quale quella del settore giovanile. Una scelta di cui mi assumo la totale responsabilità.”

LE PAROLE DI MASSIMILIANO RIBICHESU:

“La mia scelta è dettata dal fatto che intanto mi piacciono le sfide e dopo 20 anni da allenatore di giovani calciatori mi sarebbe piaciuto formare calciatrici che potessero servire alla causa per la prima squadra. Mi è piaciuto il progetto Torres, mi piacciono i colori rossoblù della mia città ed inoltre ho conosciuto un presidente (Budroni) voglioso di portare nuovamente la Torres in serie A. Poi la presenza del Direttore Generale, Alfredo Pala, con cui ho legato da subito in un anno alla Torres maschile, mi ha obbligato a dire sì ed eccomi qua pronto per una nuova sfida in cui cercherò di dare il massimo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti stringendoci la mano.”

A Mister Ribichesu il più grande in bocca al lupo e buon lavoro per questa nuova avventura.