L’F.C. Sassari Torres Femminile si appresta ad affrontare la sua seconda gara interna stagionale, dopo il successo per 0-6 di sabato contro la Pistoiese. Domenica alle 15.30, al “Peppino Sau” di Usini, arriverà l’Arezzo CF dell’ex rossoblù Roberta Razzoli. Le aretine nelle prime due giornate di campionato sono state sconfitte dalla Jesina per 5-0 e all’esordio casalingo contro il Pontedera, hanno pareggiato per 0-0. Una squadra che in Serie C non ha ancora trovato la via del gol, ma le rossoblù non dovranno comunque sottovalutare un avversario, che in Coppa Italia è stato capace di sconfiggere in trasferta la Jesina.

Le altre partite della giornata:

Riccione – Grifone Gialloverde
Imolese F&M – Jesina
Res Women – Bologna
Spezia CF – Pistoiese CF
Pontedera – San Miniato

Le parole di Martina Borg.

Domenica il tuo primo gol in campionato, il secondo in stagione dopo quello realizzato contro  il Caprera: sicuramente un bell’inizio per te.

Sì, era da tanto che non segnavo in campionato, perché l’anno scorso non sono riuscita a trovare la gioia del gol. Per me è stato importante perché ho guadagnato ulteriore fiducia e spero che questo sia solo l’inizio.

Come procede l’inserimento all’interno della squadra?

Mi sto trovando bene: fin dalla prima settimana le compagne mi hanno subito accolto nel migliore dei modi e anche con le altre straniere mi sono trovata bene fin dai primi allenamenti.

E’ il tuo terzo in Italia. Qual è la differenza principale che hai trovato tra il campionato maltese e quello italiano?

E’ il mio terzo e sono rimasta in Italia perché vedo una grossa differenza tra il campionato maltese e quello italiano. Qua il calcio è più fisico, anche se forse in Serie C la differenza con la Serie A maltese non è tanta. Gli allenamenti sono stati sempre molto intensi e in questi tre anni sto migliorando giorno dopo giorno.

Lo scorso anno in Serie B, non sei riuscita a esprimerti al meglio. Quali sono gli obiettivi di Martina Borg in questa stagione?

Ho scelto di scendere di una categoria per trovare maggior spazio e per essere la Martina di due anni fa, perché ero tra le protagoniste della squadra. Qua sto cercando di ritagliarmi un ruolo importante e dare una mano alle compagne. Stiamo facendo un buon campionato e a fine anno proveremo ad arrivare in testa alla classifica.